Pubblicato il 17/01/22 da Cathoderay

Natsuki Chronicles

il bello di essere abbattuti!
Developer: /
Publisher: /
Piattaforma: , , /
PEGI:

Il genere degli shooter è forse uno dei più longevi esistenti, florido nelle sale giochi giapponesi ancora oggi; il mercato indie è quello che negli anni ha tenuto viva l’attenzione sugli sparacchini e NatsuKi Chronicles è sicuramente un esempio di quanto la gente abbia ancora voglia di sparare alle astronavi con un arcade stick, o almeno, è cosi che me le immagino io.

Natsuki Chronicles: 3D ma solo nell’aspetto

Natsuki Chronicles:  sviluppato da Qute e pubblicato da Rising Star Games, è il seguito di un altro ottimo titolo: Ginga Force, uscito qualche anno prima, la grafica è quel misto di 3d e 2d che viene spesso usato per le produzioni nipponiche minori, niente di eccezionale, sia chiaro, ma neanche terribile, in fondo quello che ci interessa è vedere i proiettili volare e troppe animazioni di fondo possono essere deleterie per questo tipo di giochi.

Un piccolo antipasto.

Natsuki Chronicles: Meccaniche interessanti

NC indubbiamente si ispira a grandi classici degli shoot’em up a scorrimento orizzontale come R-Type e Gradius: il nostro obiettivo sarà dunque quello di superare un assalto continuo di nemici, proiettili e rischi ambientali per sconfiggere un potente boss alla fine di ogni livello; la trama, praticamente inesistente è delegata a immagini statiche, che ci raccontano come Natsuki, la protagonista del gioco, inizi ad avere dubbi sulla bontà delle azioni intraprese durante il gioco nelle varie missioni, e se è davvero dalla parte dei “buoni”; niente più di questo perché NC è tutto gameplay, e neanche troppo classico.
Parliamoci chiaro, siamo davanti a un bullet hell e chiunque abbia un minimo di dimestichezza con questo genere supererà i primi schemi senza troppi problemi, il bello viene avanzando, dove per forza di cose la nostra  capacità bellica non è assolutamente in grado di affrontare il volume di fuoco nemico, venendo sistematicamente abbattuti; qui entra in gioco il sistema trial and Error che vi permetterà coi punti acquisiti di comprare potenziamenti e scudi per la nostra nave, da qui la svolta in una meccanica di base semplice ma intuitiva, finire un livello o comunque affrontarlo vi porta ad accumulare punti, rigiocarlo subito dopo con laser molto più grossi ha un senso di appagamento veramente unico, che solo chi ama gli shoot em up può capire.

Qui è dove il gioco diventa infame

Natsuki Chronicles: sentenza

Nc è decisamente uno sparacchino divertente, con alcune scelte di meccanica che piaceranno sicuramente a chi il genere lo mastica da anni, ma anche a chi decide di approcciarsi a questo mondo fatto di proiettili e schivate millimetriche; ovviamente non è tutto oro quello che si vede e la colonna sonora inesistente assieme a un paio di stage particolarmente cattivi potrebbero farvi perdere la voglia di continuare, ma in fondo la fuori ci sono sparacchini molto più infami di questo, che vengono osannati come pietre miliari: date una possibilità a Natsuki Chronicles, non ve ne pentirete.

  • Intuitivo e godibile
  • meccaniche interessanti

 

  • Soundtrack non pervenuta
  • un paio di livelli davvero infami

Cathoderay - Biografia

Pare che io sia l'entropia videoludica.