Pubblicato il 18/09/19 da Carisma20

Warhammer: Vermintide 2 – Winds of Magic

Winds of grinding
Developer: /
Publisher: /
Piattaforma: /
Genere: , /
PEGI:

Introduzione – Chiamiamola espansione

Molti videogiochi hanno sfruttato l’immagine di Warhammer, sia fantasy che nella sua accezione futuristica del 40k (più raramente del 30k) e non c’è mai stata una via di mezzo: i titoli videoludici che ne venivano fuori erano o ottimi, senza grosse sbavature, o dei completi disastri, degni di essere bellamente ignorati. Vermintide 2, già recensito da me ormai un anno e mezzo fa, si era imposto sul mercato come una validissima alternativa all’ormai vetusto Left 4 Dead 2 e un degno successore del precedente capitolo, espandendo ulteriormente le possibilità di gameplay grazie ad una leggera personalizzazione della classe scelta, declinata in tre percorsi differenti, e la possibilità di imbracciare armi diverse, ognuna dal feedback diverso e ottimo: la gestione degli impatti in mischia è sempre stato uno dei maggiori punti di forza del titolo.

Dopo due DLC, che non ho avuto modo di provare, Fatshark propone un’espansione che, purtroppo, non ha alcun motivo per essere definita tale.

Skaven e uomini bestia da sterminare

Trama – La maledizione degli uomini bestia

Il video iniziale mostra il nuovo incipit del gioco, la nascita di un essere maledetto che dà vita alla razza degli uomini bestia, una nuovo gruppo di nemici che si troverà ad affiancare gli skaven, già presenti nelle missioni del gioco principale, che la farà da padrone nella nuova missione inserita. Perché sì, quella che chiamano espansione include una sola nuova missione all’interno della modalità principale del gioco.

Il gore è sempre di ottimo livello.

Gameplay – Cosa è cambiato?

Per una visione generale credo che la mia vecchia recensione sia abbastanza esaustiva, andrò quindi ad analizzare le nuove aggiunte. Una nuova arma per ogni eroe, un level cap alzato a 35 (invece del precedente 30), con relativi nuovi talenti, e la modalità a ondate. I nuovi talenti vanno purtroppo ad aggiungere poco o nulla, non essendo il sistema di gioco basato su una forte componente magica o capace di stravolgere le classi.
La modalità a ondate è purtroppo mal sviluppata, seguendo una progressione diversa da quella della modalità principale e risultando in un semplice ripercorrere zone delle mappe base falciando nemici senza alcun senso, un inutile grinding che va ad appiattire totalmente l’esperienza di gioco. Purtroppo le missioni già risolte non offrono molti punti esperienza, e non è prevista la presenza dei bot in questa modalità, portandola ad essere già morta online, non fornendo alcun motivo per riaffrontare le vecchie quest, e totalmente frustrante in singolo.

A questo si aggiunge la nuova difficoltà Cataclisma, riservata a chi ha acquistato “l’espansione” (il DLC), che non offre purtroppo alcuna ricompensa aggiuntiva se completata.

Per quanto riguarda il comparto tecnico, vale quanto detto nella recensione del gioco base, con la differenza che la nuova razza nemica soffre purtroppo di alcuni bug, che spero vengano risolti a breve.

Il gameplay rimane il punto forte della produzione.

Conclusioni – Poteva andare meglio

Le poche aggiunte apportate non valgono assolutamente il prezzo del biglietto, neanche se siete fan sfegatati del brand e del gioco, le uniche cose buone sono l’aggiunta della nuova razza e la possibilità di imbracciare nuove armi, il resto apporta contenuto inutile e in alcuni casi dannoso. Il prezzo richiesto è completamente fuori da ogni logica, data la pochezza dei contenuti, se proprio volete acquistarlo per completezza attendete un forte sconto.

 

Perché sì:
Perché no:
  • Co-op
  • Beastmen

 

  • Alcuni bug
  • Pochi contenuti
  • Prezzo
  • Potevano chiamarlo DLC

DLC

Carisma20 - Biografia

Avatar
Amante dei videogame fin dai 4 anni, amante della buona musica e de "Il signore degli anelli", concilia tutto ascoltando black metal tolkieniano mentre gioca.