Pubblicato il 23/05/22 da Liuk

Logitech G435 – Recensione

Cuffie ultra leggere per un gran numero di ore di gaming?

In questo periodo, il mercato delle cuffie trova, su qualsiasi range di prezzo, moltissimi modelli dalle varie caratteristiche ma che, molto spesso, mancano di alcune qualità che i giocatori da tempo ricercano.
Può esserci un headset in grado di combinare leggerezza, connettività wireless e un buon suono a un ottimo prezzo?

Qui entrano in gioco le Logitech G435. Ma saranno riuscite a stupirci? Scopriamolo in questa recensione.

 

Contenuto della confezione

Unboxando il prodotto, all’interno troveremo:

  • Le nostre Logitech G435
  • Ricevitore USB-A per il collegamento wireless LIGHTSPEED
  • Cavo di ricarica da USB-C a USB-A

Logitech ha voluto puntare su un design molto minimale e moderno per queste nuove G435, a discapito, però, dei materiali di costruzione: infatti, l’headset è completamente realizzato in plastica non proprio resistente, con un archetto rivestito in tessuto, il tutto disponibile in tre colori diversi che spaziano bianco sporco e azzurro al blu e magenta. La criticità del materiale fa si che debba esserci un’attenta cura a come le utilizziamo, stando attenti a non storcerle in nessun modo.

Su uno dei due lati dell’headset troveremo l’intera ghiera dei tasti a nostra disposizione: il tasto di accensione, volume su e volume giù, il tasto per mutare il microfono e una porta USB Type-C per caricare o connettere le nostre cuffie al PC. I tasti si dimostrano reattivi e precisi al tatto, però poco lontani dalla sensazione di fragilità dell’headset.

I padiglioni di queste Logitech G435 sono in memory foam, in grado di appoggiarsi in modo confortevole alle nostre orecchie e che non danno nessuna sensazione di pressione durante l’utilizzo ma, visto il loro materiale, possono diventare un azzardo durante i periodi più caldi. Con la presenza di driver da 40mm, il suono è molto preciso, con la giusta equalizzazione tra bassi, medi e alti, che consiglieremmo di modificare tramite il software Logitech G Hub per ottenere un suono relativamente perfetto in ogni occasione.

Non manca, inserito in queste cuffie, il microfono. Qui Logitech ha deciso di utilizzare due microfoni Beamforming per permettere di eliminare la solita asticella del microfono in modo da alleggerire il prodotto e renderlo più compatto. Purtroppo, nonostante la presenza di una riduzione rumore, il microfono è uno dei punti dolenti di questo headset, che non riesce a brillare sotto questa prospettiva, complice una sensibilità molto alta che farà sentire molto di quello che succede intorno a noi oltre la nostra voce.

Logitech G435 – Uso di tutti i giorni

Il punto di forza e fulcro dell’advertising di queste cuffie è sicuramente il loro peso: con 165g, sono all’effettivo uno degli headset più leggeri sul mercato, che ci permetteranno di passare ore indossandole senza sentirne il peso addosso, come potrebbe succedere invece con altre tipi di headset. La loro forma e l’apertura dell’archetto non stringono sulla testa, avendo una sensazione di leggerezza e mobilità a lungo andare durante le nostre sessioni di gaming o di ascolto musica.

I 10 mt di attestati da Logitech per la connessione wireless LIGHTSPEED risultano essere veritieri, permettendoci di spostarci da una zona all’altra della casa e tornare alla nostra postazione senza perdere il segnale, rimanendo però all’interno del range comunicato.

Tramite l’adattatore presente nella confezione potremo collegarci, oltre al nostro PC, anche a determinate console, come PlayStation 4 e PlayStation 5, per le quali non sarà presente un software di gestione, come invece avremo sul nostro computer con il Logitech G Hub e le sue limitate personalizzazioni per questo headset, ma potremo gestire il volume di uscita e il silenziare del microfono direttamente dai tasti presenti sulle cuffie.

Oltre a potersi collegare a PC e console, queste Logitech G435 implementano anche la compatibilità Bluetooth, permettendoci di portarle in testa anche fuori di casa o dall’ufficio e usarle come nostro headset principale in ogni occasione, oltre a provvedere, tramite aggiornamento fornito da Logitech, la compatibilità con Nintendo Switch. Da notare che la mancanza di un vero e proprio isolamento audio dai rumori esterni, provveduto soltanto dai padiglioni in memory foam, si fa sentire quando vogliamo usarle al di fuori del loro comune utilizzo.

La durata della batteria è una dei punti a favore di queste cuffie: attestata sulle 18 ore con una carica completa, ci sentiamo di poter confermare questa durata, avendole usate continuamente e su diverse piattaforme per più giorni, senza mai temere di rimanere con la batteria scarica improvvisamente.

Specifiche Tecniche

Cuffie

Driver Audio 40 mm
Risposta in Frequenza da 20 Hz a 20 kHz
Impedenza 45 ohm (passivo)
Sensibilità 83,1 dB SPL/mW
Volume Massimo <100 dB con limitatore opzionale a <85 dB

Microfoni Beamforming

Risposta in frequenza da 100 Hz a 8 KHz

Considerazioni Finali

Le Logitech G435 risultano essere delle buone cuffie, adatte a chi passa la giornata al computer o per chi ha in programma lunghe sessioni di gaming grazie alla loro leggerezza, alla buona qualità dei driver e alla lunga durata della batteria. Purtroppo, la qualità del microfono e il materiale plasticoso in cui sono realizzate potrebbero distogliere dall’acquisto, ma il rapporto qualità/prezzo è uno dei migliori, essendo queste una dei veramente pochi modelli wireless leggeri al di sotto dei 50€ al momento di questa recensione.

 

  • Design moderno e giovanile
  • Ultra leggere
  • Audio molto buono
  • Bluetooth per connettersi ai dispositivi mobili
  • Batteria duratura

 

  • Qualità del microfono mediocre
  • Materiale plasticoso

Liuk - Biografia