Pubblicato il 19/12/22 da Leda Inferi

[LIBROGAME] L’odore della pioggia – Recensione

Un'avvincente Spy Story!
Autore: /
Numero di giocatori: , /
Tempo di gioco: /
Età suggerita: /

L’odore della pioggia è il primo romanzo interattivo di Matteo Zaggia, art director padovano e vincitore del Concorso dei Corti di Librogame’s Land nell’edizione del 2022, con il racconto Dimentica. Il romanzo a bivi viene pubblicato a Novembre 2022 da Vincent Books Editore, marchio Raven Distribution ed è il sesto volume della collana Dedalo.

 

«Mi hai sentito?» insiste la vocina nell’auricolare.

«Non perdere tempo e corri da quella donna».

 

«Dammi una descrizione».

«Sta al quinto piano».

«Non è una descrizione».

«Ho sentito dire che sia una mora da far perdere la testa, può bastarti?».

 

o

Genere e trama

La scia del librogame L’odore della pioggia pare essere quella del genere spionistico con tinte thriller, ma in realtà le sfumature comprese all’interno sono molto più sottili.

Matteo Zaggia sceglie innanzitutto di seguire azioni e pensieri di due personaggi, Nick e Anna, durante un inseguimento adrenalinico e mai banale, in cui si alternano attimi di stretta vicinanza a momenti in cui l’obiettivo diventa sempre più irraggiungibile.

Anna, ex agente segreto in fuga, è in possesso di una busta contenente informazioni delicate che non vuole far recuperare all’antagonista inseguitore Nick, incaricato dalla stessa agenzia di cui Anna faceva parte.

La caccia, di cui noi seguiremo i passi attraverso entrambi i protagonisti, avverrà in un giorno di pioggia tra ostacoli e contrattempi, che sanciranno il ritmo incalzante del racconto, mentre le azioni dei due protagonisti si alterneranno all’interno delle tre sezioni di cui il libro è composto: solo raggiungendo la fase finale, si potrà accedere ai sette epiloghi, più quello speciale (e lo è davvero), che potrà essere raggiunto solo se in possesso di un oggetto specifico. Caratteristica peculiare dei finali è il tipo di scrittura scelto, che alterna parole e pensieri dell’uno e dell’altra, così da delineare un confronto più ravvicinato e diretto fra i due.

Grazie alla penna scaltra del nostro autore e all’attento editing di Ersilia Rappazzo, i passaggi da un protagonista all’altro sono decisi e determinati, così da non indurre mai il lettore a confusione o smarrimento all’interno del racconto, nel passaggio dall’uno all’altra.

Se all’inizio del librogame può sembrare semplice prendere le parti di uno dei protagonisti, con il proseguimento della lettura diventa naturale empatizzare sia con Anna che con Nick, entrambi motivati nelle scelte da un comune senso di riscatto, come a voler fuggire da una vita di rimpianti e fallimenti: questo elemento, in base alle scelte che compiremo, potrà avvicinare o allontanare sempre di più i due agenti, sia per quanto riguarda il mero inseguimento fisico, sia per quanto riguarda la sfera più emotiva.

Gameplay

Le meccaniche di gioco sono molto semplici. Avremo bisogno soltanto di una matita poiché l’editore ci fornirà delle schede, chiamate Dossier Riservati, in cui potremo segnare alcuni elementi che troveremo nel corso dell’avventura: oggetti da tenere in inventario, nomi di città che utilizzeremo per sbloccare nuovi percorsi e scelte, lettere alfabetiche relative a referti che costituiranno vantaggi o svantaggi per la determinazione dei nostri finali e infine un cronografo, che scandirà la nostra percentuale di successo o fallimento in un valore che va da -10 a +10 e che risulta indispensabile per individuare l’avvicinamento o l’allontanamento dei due personaggi.

La nostra spy story procede con un ritmo incalzante e concitato che tiene il lettore incollato alle pagine finché non sarà giunto a uno dei finali tanto attesi. La rigiocabilità è alta poiché il valore del nostro cronografo può ribaltare il destino dei due protagonisti, così come l’essere in possesso di determinati oggetti e referti; le scelte da compiere e le strade da seguire sono tante e possono davvero allontanare Nick e Anna dal proprio scopo.

Azione e suspense caratterizzano i 421 paragrafi di questo entusiasmante librogame: chi raggiungerà l’obiettivo? Non vi resta che giocarlo!

Ma… Sorpresa!

Se acquisterete L’odore della Pioggia, oltre al librogame di Matteo Zaggia, potrete cimentarvi anche in un mini gioco scritto e ideato da Andrea Dado!

L’avventura si chiama “Il Cammino del Cavaliere” e vuole in qualche modo proseguire le orme dell’inseguimento che abbiamo visto all’interno del librogame. Questa volta però, non dovremo limitarci a leggere: tocca a noi correre davvero! L’autore ci chiede di munirci di contapassi e matita per segnare i nostri progressi in una scheda appositamente fornita.

Impersoneremo un cavaliere che, alla ricerca di fama, cercherà di salvare il proprio Re imprigionato da un Demone: dovremo quindi camminare o correre, contare i passi che faremo durante le nostre giornate, proseguire all’interno di una mappa sino a raggiungere il Castello, sconfiggere guardie e creature e infine liberare il monarca!

Conclusione

In linea generale potremmo dire che la parola chiave di questo librogame sia “inseguimento” ed è per questo che una volta iniziata l’avventura sarà impossibile lasciarla. Il librogame è scorrevole, veloce, con un ritmo mai lento o svogliato! Inoltre, a seguire l’andamento dell’avventura di Matteo Zaggia, si unisce persino l’idea originale e divertente di Andrea Dado che si aggancia perfettamente all’inseguimento che avevamo visto precedentemente con Nick e Anna.

Insomma, un libro che davvero non dovreste farvi sfuggire!

Link per l’acquisto: L’odore della Pioggia

  • Gameplay semplice e intuitivo
  • Sistema a due personaggi perfettamente bilanciato

 

  • Background dei protagonisti e della vicenda poco approfondito

Leda Inferi - Biografia

Creatura dell'inferno cresciuta a suon di videogiochi, giochi di ruolo e librigame.