Pubblicato il 29/08/22 da Andrea Borzì

Logitech G Pro X Superlight – Recensione

Un Mouse pro dal peso inavvertibile

Il mouse è sicuramente uno degli elementi fondamentali per tutti gli appassionati di giochi competitivi, specialmente negli sparattutto, dove un pessimo feeling col proprio mouse può sancire la sconfitta. Ultimamente il trend richiesto dai giocatori è quello dei mouse ultraleggeri, e per questo motivo, Logitech ha deciso di lanciare la linea di mouse Superlight, varianti ultraleggere dei mouse più amati dell’azienda. Oggi vi parlerò del Logitech G Pro X Superlight, variante ultraleggera del Logitech G Pro X facente parte della serie Pro di Logitech (di cui abbiamo già recensito la tastiera meccanica Pro X e l’headhset da gaming ), che perde alcune funzionalità a favore di un peso estremamente ridotto.

Logitech G Pro X Superlight – Confezione

Il Logitech G Pro X Superlight si presenta in una confezione compatta ed elegante, su cui vengono riportate le caratteristiche principali del prodotto.

All’intento potrete trovare:

  • Mouse gaming wireless PRO X SUPERLIGHT
  • Ricevitore wireless LIGHTSPEED
  • Cavo dati/di ricarica
  • Prolunga ricevitore
  • Nastro per impugnatura opzionale
  • Pezza in tessuto per la preparazione del nastro per impugnatura
  • Sportello opzionale con base in PTFE
  • Documentazione per l’utente

Insomma, oltre al contenuto base avrete la possibilità di migliorare il grip e di utilizzare il tappetino a induzione di Logitech con la quale potrete mantenere sempre attiva la carica del vostro mouse.

Logitech G Pro X Superlight – Caratteristiche Principali

Il Logitech G Pro X Superlight si presenta con eleganti plastiche opache, che lasciano comunque alla mano una sensazione di solidità e prodotto premium. A discapito di luci a led e la possibilità di salvare più profili questo mouse arriva a pesare solamente 62 grammi.

Tuttavia la perdita di alcune funzionalità non lo rende, nella sostanza, meno rispetto agli altri fratelli della linea: infatti il Logitech G Pro X Superlight monta il sensore Hero presente già da qualche anno nei mouse di Logitech e che permettono 16mila Dpi di base, aumentabili a fino a 25mila mediante il software (cosa che in realtà è abbastanza discutibile perché sfido chiunque a giocare con quella sensibilità)

Infine parliamo della batteria, che appare quasi infinita, tanto che il produttore garantisce una autonomia di 70 ore circa. Ed infatti, con poco più di un’ora di ricarica, in cui potrete continuare ad utilizzare tranquillamente il mouse sia in modalità wired direttamente collegato al computer che wireless con il mouse collegato ad un alimentatore, sarete in grado di fare oltre 3 settimane di autonomia con un uso normale del mouse (io spendo una media di 6 ore giornaliere davanti al computer).

Logitech G Pro X Superlight – Software e Memoria

Per quanto riguarda il comparto software, anche il Logitech G Pro X Superlight fa uso del Logitech G Hub che ci permetterà di memorizzare nell’unico profilo disponibile fino a cinque velocità Dpi del mouse che possono essere cambiate o dal programma stesso oppure impostando i due tasti extra del mouse per aumentarli o diminuirli. Tramite il profilo memorizzato ogni qual volta porterete il vostro mouse su un nuovo computer ritroverete le vostre impostazione personalizzate.

Inoltre tramite il software è possibile creare dei profili personalizzati virtuali (quindi non memorizzabili sul mouse stesso) per le singole app e giochi, per cui potrete pre-selezionare dei dpi da associare per ogni singolo gioco che verranno impostati automaticamente.

Tuttavia, ho trovato il software molto altalenante, con le impostazioni che si disattivano e riattivano da solo o che si resettano casualmente (spesso dopo che il pc è andato in Stanby) rendendolo più un fastidio che un aiuto. Ammetto che se non fosse per l’indicatore della batteria residua presente nell’app, che sul mouse è una funzione rilegata ad un unica spia che si illumina in base alla percentuale (che da verde passerà ad arancione a circo il 30% di batteria) e solo quando il pc è spento, una volta memorizzati i profili del mouse disinstallerei immediatamente il programma (specie se non possedete un pc particolarmente performante).

Conclusione

Cosa dire di questo Logitech G Pro X Superlight? Se siete alla ricerca di un mouse superleggero e performante è sicuramente ciò che state cercando: fluido, preciso, dalla vita longeva (specie se acquistate il tappetino logitech che manterrà la batteria sempre carica) e quasi impercettibile alla mano, ma dalle dimensioni giuste, specie se come me possedete una mano di un certo spessore (si, le ho grandi). Tuttavia se cercate qualcosa che abbia un peso più sostanzioso, o non volete perdere le funzioni che il fratello G Pro X possiede (ad esempio più profili memorizzabili sullo stesso mouse, più tasti o banalmente gli rgb), vi consiglio di guardare qualcos’altro.

  • Super leggero
  • Design comodo per la mano
  • Sensore preciso
  • Batteria duratura

 

  • Scarsa personalizzazione
  • Software poco entusiasmante

BoarZo - Biografia

Videogiocatore fin dal 1995. Cresciuto con la tecnologia e i mondi virtuali...