Pubblicato il 06/09/21 da Ruka

Genshin Impact Guida Raiden Shogun: build, talenti e teamcomp

Un personaggio elettrizzante

Come ogni gacha che si rispetti, Genshin Impact continua ad aggiungere personaggi al proprio roster che pian piano sta diventando sempre più nutrito: la recente espansione dedicata alle mistiche lande di Inazuma ha aggiunto personaggi come Kamisato Ayaka e Yoimiya, lasciando intendere attraverso gli eventi di trama che da lì a breve ne sarebbero arrivati altri.
Ed ecco che con l’approcciarsi della patch 2.1, aggiornamento tra l’altro dedicato all’anniversario del gioco, possiamo finalmente mettere le mani su Raiden Shogun, il famigerato Archon elettro in arte Baal.
Ma qual’è il suo ruolo all’interno di un team? Scopriamolo assieme!

Genshin Impact Guida Raiden Shogun: talenti e costellazioni

La cara Baal che tanto ama polverizzare i suoi nemici, ricopre per la maggiore il ruolo di sub dps, ovvero quel tipo di personaggio a metà tra un supporto e un damage dealer. La sua elemental skill Trascendence Baleful Omen una volta attivata difficilmente andrà via (parliamo di un’abilità dalla durata di 25 secondi e dal cooldown di 10), garantendo danno elettro ad area sui nemici nei paraggi del personaggio utilizzato. Ma non solo, perché con questa abilità attiva le Elemental Burst del party vengono potenziate in base al costo in energia delle stesse, quindi Burst che necessitano di più energia ne beneficeranno maggiormente (una Eula col suo bel costo di 80 punti farà discretamente più danni di una Keqing “limitata” a 40).

Prima di passare però all’Elemental Burst di Raiden Shogun, è necessario discutere di una sua importante passiva: quando lei è nel party, si attiva automaticamente un accumulo di stack denominate Chakra Desiderata Resolve che aumentano fino a un massimo di 60 quando i membri del party utilizzano le loro burst.
Una volta attivata Secret Art: Musou Shinsetsu dal mastodontico costo di 90 punti, gli attacchi di Raiden Shogun verranno convertiti in elettro e amplificati dalle stack accumulate fino a quel punto, ma non è finita qui siccome durante i 7 secondi della burst essa rigenererà energia per il resto della squadra.
Insomma, un kit che cambia decisamente le carte in tavola della teamcomp media.

Talenti attivi

  • Origin: è l’autoattacco, niente da segnalare se non che con una buona build e teamcomp lo userete pochissimo.
  • Trascendence Baleful Omen: l’abilità evoca l’Eye of Stormy Judgment che infligge danno elettro ad area ai nemici circostanti ogni 0.9 secondi. Gli alleati hanno i danni da Elemental Burst aumentati quando questa abilità è attiva. Non colpisce gli scudi (un po’ come la E di Albedo).
  • Secret Art Musou Shinsetsu: per 7 secondi normal, charged e plunging attack di Raiden vengono convertiti in elettro e il danno viene considerato danno da Elemental Burst. La potenza degli attacchi e l’ammontare di energia rigenerata per gli alleati si basa sul numero di Resolve stack consumate all’attivazione della burst.

Talenti passivi

  • Wishes Unnumbered: quando gli alleati guadagnano particelle elementali le stack di Chakra Desiderata aumentano di 2. Può succedere solo ogni 3 secondi.
  • Enlightened One: ogni 1% di energy recharge sopra il 100% fornisce lo 0.6% di rigenerazione dell’energia attraverso la burst e lo 0.4% di danno elettro bonus.
  • All-Preserver: dimezza i costi in mora quando si potenziano spade e lance.

Costellazioni

Le costellazioni di Raiden Shogun sono abbastanza interessanti, seppure non particolarmente necessarie per l’utilizzo ottimale del personaggio. Si può quindi dire che l’Archon elettro sia un’unità “f2p friendly“.

  • Ominous Inscription: le stack di Chakra Desiderata si ricaricano più velocemente (80%) quando l’alleato che bursta è di tipo elettro o poco più (20%) se non lo è. Nel giusto team è una costellazione assolutamente non necessaria, in quanto il modo di caricare le stack in breve tempo si trova.
  • Steelbreaker: gli attacchi dell’Elemental Burst ignorano il 60% della DEF nemica. Un’ottima costellazione.
  • Shinkage Bygones: aumenta di 3 il livello di Secret Art Musou Shinsetsu e il cap sale a 15.
  • Pledge of Propiety: al termine dei 7 secondi dell’Elemental Burst, tutti i membri del party ad eccezione di Raiden Shogun guadagnano un bonus del 30% all’attacco. Bella costellazione, il problema è arrivarci.
  • Shogun’s Descent: aumenta di 3 il livello di Trascendence Baleful Omen e il cap sale a 15.
  • Wishbearer: per ogni colpo inflitto durante l’Elemental Burst, i cooldown per le burst alleate vengono ridotte di un secondo. Può accadere fino a 5 volte.

Genshin Impact Guida Raiden Shogun: artefatti e armi

Un po’ come per Venti, anche Raiden grazie al proprio kit finisce nella cerchia dei sub dps: l’Archon elettro funziona in un po’ tutti i team, prediligendo quelli dedicati al superconduct ed electro-charged. Le sue abilità le consentono di avere un uptime costante di skill e burst, generando una quantità spropositata di energia. Ricevendo dei bonus considerevoli sull’energy recharge, il suo set ottimale è dato dai 4 pezzi di Emblem of Severed Fate. Tuttavia non consiglio di puntare all’energy recharge nelle main stat, in quanto lei la builda naturalmente livellando e si consigliano armi che la hanno come substat.

Build Sub DPS

  • coppa electro damage
  • elmo crit rate
  • clessidra atk

Per le substat consigliate, in ordine di priorità ci sono crit rate, crit dmg ed energy recharge. Di nuovo, l’energy recharge per ultima perché tra l’arma e quella che ha di base dovrebbe raggiungere facilmente un 200% minimo (ricordate che ogni punto superiore al 100% le fornisce danno bonus e velocità con cui ricarica le burst agli altri).

Per le armi invece consiglio:

  1. Engulfing Lightning (5* gacha)
  2. Skyward Spine (5* gacha)
  3. The Catch (4* ottenibile tramite la pesca)
  4. Favonius Lance (4* gacha)
  5. Prototype Starglitter (4* craftabile)

Genshin Impact Guida Raiden Shogun: teamcomp e considerazioni finali

Raiden è una battery eccezionale: i suoi talenti le consentono di infliggere danni ingenti e nel mentre ricaricare le burst a tutto il team. Il costo elevato della sua Elemental Burst è più un buff che altro (ricordate cosa fa la sua elemental skill), siccome buildandola su energy recharge non si fatica minimamente ad averla sempre disponibile.
È consigliabile infilarla in un team a doppio elettro (con Fischl e Xingqiu fa scintille, letteralmente) o accoppiarla a dps fisici come Eula o Rosaria. È possibile anche utilizzarla in un team pyro per sfruttare la reazione overload ma l’output sarebbe significativamente inferiore ai soliti melt e vaporize.

Gli unici difetti che posso annoverare derivano dall‘impossibilità di colpire gli scudi degli Abyss Mage tramite l’occhio della tempesta e dal suo elemento: le reazioni elettro sono ancora una volta parecchio indietro rispetto a quelle derivate dal fuoco e un po’ come Keqing, anche la shogun ne soffre abbastanza.
Chissà che un giorno Mihoyo non si decida a reworkare tale reazioni, ma nel frattempo io vi consiglio di provare a ottenerla siccome al di là della bontà del suo kit, è un personaggio davvero divertente da utilizzare!

 

 

 

Ruka - Biografia

Un weeb che videogioca e scrive. No seriamente, cosa vi aspettavate?