Pubblicato il 02/07/21 da Barbarossa

Mario Golf: Super Rush

Who's your caddie?
Publisher: /
Piattaforma: /
Genere: , /
PEGI:

Mario Golf: Super Rush – Un grande ritorno (?)

L’ultima volta che Mario prese in mano un ferro 6 era il lontano 2014 in Mario Golf: World Tour, su Nintendo 3DS. A distanza di 7 anni, i ragazzi di Camelot Software Planning approdano nuovamente sempre su una console di mamma Nintendo, nello specifico su Nintendo Switch. Un grande ritorno, quello di Mario Golf? Diciamo che Mario Golf: Super Rush ha l’ardire di accostare nello stesso titolo due rappresentazioni totalmente agli antipodi di questo sport. Se da un lato, è vero, Mario Golf: Super Rush ci offre anche la possibilità di giocare il golf che siamo tutti abituati a conoscere e vedere, dall’altro non sono queste le modalità di gioco in cui il gioco pone tutta la sua attenzione e cura dei dettagli. Andiamo a scoprirle insieme!

Gameplay e comparto tecnico – Innovazione a tutti i costi

Mario Golf: Super Rush parte molto soft. Ci fa muovere i primissimi passi con il golf standard, in modalità Stroke Play: è il numero di colpi che impiegate per arrivare in buca che fa la differenza. Un tutorial passo per passo vi offre la possibilità di familiarizzare con i controlli di gioco e con le varie tipologie di colpi che potete fare per affrontare le prime buche dei due percorsi che sbloccherete quasi immediatamente nella modalità Carriera. Non crediate però che sia finita qui! Appena vi sarete sentiti un minimo a vostro agio, ecco che Mario Golf: Super Rush comincerà a proporvi nuove tipologie di golf per tenervi sulle spine.

Guardatelo… Che swing morbido, questo Mario!

Partiremo dalla modalità Speed Golf: farà meglio chi arriverà prima alla buca, dovendo quindi correre propriamente dietro alla pallina dopo ogni colpo. La cosa divertente è che, per chi non lo sapesse, questa modalità di gioco esiste anche nella realtà, al netto della possibilità di Mario & Co. (c’è l’intero cast che siamo stati abituati a vedere anche in Mario Tennis, per esempio) di darsi spallate e usare colpi speciali unici per ogni personaggio. Ci potremo destreggiare anche con la modalità Cross Country Golf (XC Golf all’interno del gioco), dove avremo a disposizione un massimo di colpi complessivi da spendere come preferiamo per spostarci tra una buca e l’altra su tracciati pieni di dislivelli, tornado e ostacoli da superare. Infine, la modalità più assurda di tutte: la Golf Battle. All’interno di uno stadio con dentro 9 buche, dovremo essere i primi a buttare in buca la pallina un dato numero di volte, al netto di colpi speciali, interazioni distruttive su giocatori e palline, e tanto altro.

Queste modalità non convenzionali, se da un lato mi hanno divertito abbastanza (ad esclusione della Battle Golf, che ho trovato fin troppo delirante e caotica), dall’altro mi hanno fatto pensare che si sia cercata l’innovazione a tutti i costi, anche quando nei titoli passati dello stesso franchise si era riusciti a trovare un giusto mix senza perdere di vista lo spirit of the game, lo spirito del gioco.

Il mio consiglio è quello di partire dalla Carriera, con la modalità Avventura. Avrete modo di scoprire tutto con calma, prendendovi il vostro tempo ed evolvendo il vostro Mii in un percorso non troppo lungo ma sicuramente ben studiato e atto anche a farvi sbloccare i 6 tracciati da 18 buche l’uno. Ognuno di essi, in stile Nintendo, avrà le sue peculiarità e caratteristiche che lo renderanno immediatamente distinguibile e divertente a modo suo.

Colpo con palla più bassa dei piedi? Ricordatevi di mirare un po’ più a sinistra!

Dal punto di vista grafico, Mario Golf: Super Rush non brilla particolarmente. In più occasioni ho riscontrato una resa grafica mediocre anche per gli standard di Switch (non c’è confronto con Zelda, Mario Kart o Mario Tennis), con un’illuminazione appena sufficiente e i modelli di personaggi e paesaggi ridotti un po’ ai minimi termini. Dal punto di vista della programmazione non ho visto sbavature: l’esperienza è stata totalmente bug free.

L’audio, come sempre, è invece un piccolo fiore all’occhiello per il titolo, e ci fa godere dei nostri colpi con suoni ed effettistica di tutto rispetto.

Mario Golf: Super Rush – Appassionati di golf di tutto il mondo Nintendo, unitevi!

In definitiva, Mario Golf: Super Rush riporta a questa generazione uno sport che ormai è visto solo come qualcosa per noiose persone di una certa età, offrendo però un fortissimo twist alla disciplina. Le sue modalità impertinenti ma efficaci vi offriranno più di qualche ora di divertimento, nella speranza che non impariate subito a memoria i pattern delle 108 buche a disposizione. Insomma… Appassionati di golf di tutto il mondo Nintendo, unitevi! Mario Golf è tornato!

See you, Game Cowboys!

  • Modalità interessanti
  • Couch multiplayer divertente

 

  • Grafica un po' sottotono
  • Fin troppa originalità con Battle Golf

Barbarossa - Biografia

Game designer, ha un pallino per il gaming in tutte le sue forme: analogica e digitale. Non volendosi permettere di prediligere una tipologia sull'altra, accumula board games sugli scaffali di casa e video games negli hard disk.