Pubblicato il 11/01/23 da Jacopo Ambaglio

Auricolari wireless Creative SenseMore Air – La recensione

Design elegante e leggero, comfort anche durante l’uso prolungato, connessione Bluetooth stabililissima: Creative torna alla grande con i suoi auricolari wireless Creative SenseMore Air.

Ormai sono abbastanza affezionato al marchio Creative per tutto quello che riguarda il comparto sonoro in generale e anche da questo giro di giostra non sono sceso deluso.
Anzi, diciamola tutta, a rischio di sembrare un fanboy: il rapporto qualità/prezzo è quasi sbagliato, perché ste robe costano 99,90 euro ma mangiano tranquillamente in testa a robe costose il doppio.
Va beh, comunque, prima di arrivare alla chicca vera di ste cuffiettine leviamoci di torno qualche tecnicismo.

Creative SenseMore Air: specifiche tecniche

Con una custodia da 68 x 19,5 x 23,5 mm, le Sensemore sono decisamente più piccole delle dimensioni alle quali ci ha abituato Creative in passato, ma fortunatamente questo non ha intaccato la solita, ottima batteria che mi è durata dalle 8 alle 9 ore switchando tra le varie modalità per fare i test. Con la cancellazione attiva del rumore spenta si fanno tranquillamente 9 ore prima di riporle nella custodia di ricarica, ma probabilmente anche poco meno di una decina, custodia che tra l’altro le ricarica di 3 cicli completi.
Solita certificazione Ipx5 contro acqua e sudore, 4 microfoni (2 per il filtraggio ANC e 2 per le chiamate), Bluetooth 5.2 e driver in biocellulosa da 6 mm.
Hanno dei bassi spaziali. Davvero.

Ovviamente anche le SenseMore Air sono dotati dei classici controlli touch che rispondono molto bene e sono personalizzabili tramite la solita app di Creative.
Per quanto riguarda la comodità d’utilizzo, beh, pesano 6,5 grammi e sono davvero comodi, sono i classici in ear che se sei un minimo abituato a usarli ti dimentichi di averceli addosso.

Riassumendo le specifiche:

  • Connessione Bluetooth 5.0 con aptX
  • Driver dinamico da 6mm
  • Risposta in frequenza: 20Hz – 20kHz
  • Sensibilità: 110±3dB SPL @ 1kHz
  • Impedenza: 16Ω
  • Compatibile con i sistemi operativi iOS e Android
  • Peso auricolari: 6,5 grammi
  • Dimensioni auricolari: 23,5 x 19,5 x 23,5 mm
  • Dimensioni custodia di ricarica: 68 x 44 x 30 mm
  • Contenuto della confezione: auricolari wireless Creative SenseMore Air, custodia di ricarica, cavo micro USB, tre paia di gommini per auricolari di diverse dimensioni, manuale d’uso

creative sensemore air

SenseMore: oltre l’ambient

Ok, non abbiamo ancora parlato della cancellazione attiva del rumore, ma direi che meritava un piccolo discorso a parte.
Come in molti altri auricolari, anche le SenseMore sono dotate delle classiche modalità d’ascolto: ambient sentire musica essendo comunque consapevoli di quello che ci circonda, ANC che unita al buon isolamento passivo delle cuffie ci regala il nostro posticino felice, a meno che non ascoltiate trap, e la SenseMore, una sorta di modalità ambient amplificata.
Premetto che tutte le modalità sono tranquillamente regolabili dall’app: comunque, la modalità SenseMore cattura i suoni ambientali e li amplifica fino a 5 volte. Oltre a essere parecchio utile quando si sta  parlando con qualcuno per strada senza doversi togliere gli auricolari, spinti al massimo potrebbero persino aiutare persone con leggeri deficit uditivi. Non stiamo qua a dire che sostituiscono un apparecchio acustico eh, ma magari, però mi ha piacevolmente sorpreso durante i test.

In conclusione, scriverò una cosa che mi sa non ho mai scritto dopo una recensione: a 99,99 euro, se state cercando degli auricolari in-ear fatti bene, comprateli, che c’è anche il coupon con il 35% di sconto extra su Amazon.

Ipah - Biografia

Aspetta, faccio la presentazione standard da recensore navigato. Cresciuto coi videogiochi che quando ho cominciato io proprio levati, si giocava a Pong coi sassi. L'abilità videoludica di Faker unita al senso critico di Matt Preston.