Pubblicato il 02/04/21 da Giorgio Tatananni

The Elder Scrolls Online in arrivo per console next-gen

Il titolo Bethesda sarà disponibile per PS5 e Xbob X/S

The Elder Scrolls Online in arrivo per console next-gen

Bethesda, dopo aver rilasciato un nuovo DLC per la serie di ESO, ha annunciato che The Elder Scrolls Online sarà disponibile per PlayStation 5 Xbox Series X/S a partire dall’8 giugno 2021.

Le novità di The Elder Scrolls Online

Come svelato durate l’anteprima del capitolo Blackwood, la casa del Maryland ha realizzato una versione migliorata di ESO per permettere al titolo di sbarcare su console next-gen. La buona notizia è che se avete acquistato la versione PlayStation 4 o Xbox One, riceverete una copia gratuita per la nuova piattaforma.

The Elder Scrolls Online

Gli sviluppatori promettono una versione migliorata per le nuove console, con enormi passi avanti in fatto di grafica e prestazioni del gioco. Una prima novità è che saranno disponibili due modalità grafiche. La prima, chiamata Performance Mode farà girare il gioco a 60 FPS, mentre la Fidelity Mode avrà una risoluzione 4K a 30 FPS.

Sarà inoltre possibile ammirare Tamriel in tutto il suo splendore grazie alla distanza di visualizzazione aumentata, che permetterà di tenere sotto gli occhi una porzione più grande di panorama.

Sfruttando la potenza delle nuove console e le loro memorie allo stato solido, i caricamenti saranno molto più rapidi: Bethesda ci tiene a precisare che i tempi di attesa saranno dimezzati. Oltre a ciò si faranno notare i tantissimi miglioramenti a riflessi e ombre, la profondità di campo e, in generale, l’illuminazione dei paesaggi di Tamriel.

The Elder Scrolls Online

Un recap del gameplay

A noi giocatori spetta il compito di scoprire le macchinazioni daedriche e tiranniche del principe della distruzione che minacciano la pace nella regione. Nonostante la storia di Blackwood sia indipendente, approfondirà la saga dei Cancelli dell’Oblivion, che si svolegerà per tutto il 2021.

Anche per la versione migliorata sarà disponibile il nuovo sistema Companions, pensato e progettato per non lasciare solo anche chi gioca in singolo. Il sistema sarà sbloccato tramite la storia principale e potremo scegliere tra due compagni, dei quali potremo scegliere equipaggiamento e abilità da sviluppare. Ognuno dei nostri accompagnatori avrà il suo carattere unico, le sue antipatie e simpatie, nonché missioni uniche. E siccome le nostre azioni influenzeranno i rapporti coi compagni, dovremo anche rigare dritto.

Infine, torneranno disponibili all’esplorazione i luoghi di The Elder Scrolls IV: Oblivion, con il borgo di Leyawiin a fare da fulcro della regione di Blackwood: all’interno delle sue mura si nascondo gli sgherri di Mehrunes Dagon e sarà disponibile una nuova missione.

Giorgio Tatananni - Biografia

Nato a Roma, vive a Manchester. Appassionato di cinema, letteratura, videogiochi e pesca.