Pubblicato il 11/07/24 da Federico Belotti

DRAGON QUEST III HD-2D REMAKE

TUTTO QUELLO CHE SAPPIAMO SU QUESTO ATTESISSIMO RIFACIMENTO

DRAGON QUEST III HD-2D REMAKE: LE NOVITÀ

Dragon Quest III HD-2D Remake ha latitato per ben tre anni da quando è stato annunciato durante l’evento annuale dedicato alla saga.

Fortunatamente il Nintendo Direct del 18 giugno ha portato con sé buone notizie e finalmente ci è stata rivelata la sua data d’uscita, fissata per il 14 novembre di quest’anno.

L’ultimo trailer ci ha mostrato un prodotto davvero rifinito e curato, sul quale non vediamo davvero l’ora di mettere le nostre avide mani per poter vivere – o rivivere, in salsa più moderna – uno dei JRPG, che nel lontano 1988, ha definito da capo a piedi gli elementi principali del genere.

In questo articolo abbiamo raccolto per voi in un comodo elenco tutte le informazioni che conosciamo a riguardo, ricavate dalle dichiarazioni degli sviluppatori e dal giocato di alcuni fortunati giornalisti/content creator che hanno avuto modo di provare un’ora di gioco in anteprima.

Buona lettura!

INFO GENERALI

  • Il titolo è sviluppato da Artdink (Triangle Strategy) e Team Asano (Octopath Traveler, Octopath Traveler II) pionieri ed esperti nella realizzazione di titoli con stile grafico 2D-HD.

  • La cover art è di Naoki Ikushima, che ha lavorato agli artwork di Octopath Traveler, Triangle Strategy e del remake di Live A Live. Essa è un omaggio al disegno di copertina realizzato da Toriyama per la riedizione del 1996 di DQIII per SNES.

  • Il titolo verrà rilasciato il 14/04/2024 su PS5 e Xbox Series X/S a 69.99 euro. Su Nintendo Switch e Steam PC il costo sarà invece di 59.99 euro, dieci euro in meno, per ragioni non chiare. Per le console il gioco sarà disponibile anche in edizione fisica.

  • In esclusiva, è possibile prenotare sullo Square Enix Store una Collector’s Edition a 209.99 euro che contiene un set di personaggi e mostri in acrilico, un cofanetto da collezione, svariati bonus digitali, come sfondi per PC e alcuni oggetti da utilizzare in game.

NOVITÀ CONTENUTISTICHE

  • I dialoghi di trama principale saranno doppiati in inglese e giapponese. I sottotitoli, i dialoghi e i menù saranno interamente in italiano.

  • Secondo le dichiarazioni del producer Masaki Hayasaka, vi saranno delle parti aggiuntive di trama (story scenario) totalmente nuove, scritte sotto la supervisione di Yuji Horii. Non ci è dato sapere cosa tratteranno nello specifico.

  • Sarà sempre possibile scegliere tra un protagonista femminile e maschile, anche se in questo caso non verrà menzionato il sesso biologico, ma si potrà scegliere tra “Tipo A” e “Tipo B”.

  • La musica sarà completamente orchestrale e saranno presenti i brani di Koichi Sugiyama riarrangiati dalla Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra.

  • Secondo alcune indiscrezioni, vi sarà una classe/vocazione per i nostri eroi completamente nuova.

NOVITÀ DI GAMEPLAY E QUALITY OF LIFE

  • Sarà possibile scegliere tra tre difficoltà di sfida differenti: Dracky Quest (facile) Dragon Quest (normale) e Draconian Quest Mode (difficile). Le differenze sostanziali saranno nel danno che infliggeremo ai nemici e che loro infliggeranno a noi (più basso per il primo caso e più alto nel secondo, maggiore è la difficoltà scelta) e nel quantitativo di denaro guadagnato a fine battaglia. Si potrà cambiare dall’una all’altra a partita già avviata.

  • Durante le fight si potranno impostare tre tipi di velocità, in modo da rendere più lenti o più rapidi gli scontri: normale, veloce e ultraveloce. Implementata inoltre una comoda funzione di autobattle che farà eseguire ai protagonisti in automatico le mosse.

  • Sono stati inseriti dei tutorial che spiegano le varie meccaniche di gioco, come il sistema di salvataggio e gestione degli oggetti dell’inventario.

  • Sarà possibile richiamare una minimappa che ci mostrerà la planimetria di dungeon e città e una mappa a schermo intero che ci fornirà anche degli indizi su come proseguire con la trama.

  • Il gioco salverà in automatico dopo ogni scontro o quando si passerà da una zona all’altra e potremo salvare manualmente in qualsiasi momento.

  • Sarà possibile uscire direttamente dai dungeon utilizzando la magia “Teletrasporto” senza che l’eroe sbatta la testa sul loro soffitto.

  • L’inquadratura durante le battaglie sarà dietro la schiena dei personaggi attivi in combat e avremo modo di vedere sia loro, sia i loro avversari a differenza del gioco originale e delle sue riedizioni.

Queste che vi abbiamo elencato sono le info più importanti relative a questa produzione che ci sono state fornite e che promettono davvero bene.

Aggiungiamo che a fine trailer, sono stati annunciati anche i remake HD-2D di Dragon Quest I e Daragon Quest II, che usciranno nel corso del 2025, ridando lustro all’intera trilogia di Roto/Erdrick e rendendola fruibile e più attuale per i numerosi giocatori che vorranno scoprirla.

E voi ci giocherete? Fatecelo sapere sui nostri social.

Noi personalmente non vediamo l’ora.

Se voleste comunque recuperare un contenuto simile in formato video, trovate il tutto qui, sul canale di TwoTimesNerd.

Se invece tutto questo “classicismo” per voi è eccessivo vi ricordiamo che da poco è uscita l’intera collection di Kingdom Hearts su Steam, che potreste gustarvi sul vostro PC.

Fedro - Biografia

Amante del panorama videoludico sin dalla tenera età, ama scriverne e narrarne le storie. È anche content creator e titolare del canale YouTube "TwoTimesNerd".

Commenta questo articolo!