Pubblicato il 25/04/20 da Samuel Castagnetti

Azur Lane Event Crimson Echoes Rerun e nuove navi

La Amagi torna in porto

E’ finalmente tornato l’evento degli echi cremisi su Azur Lane Crimson  Echoes, la mia seconda possibilità di ottenere la Amagi. Son contento perché è l’unica nave che ho sempre davvero voluto ma che mi è sfuggita lo scorso anno durante l’evento e innumerevoli costruzioni. L’evento Crimson Echoes sulla carta non è nulla di diverso dal solito, è pure una rerun, quindi si è già visto quasi tutto, almeno chi gioca ad Azur Lane da un po’ di tempo.

Siamo qui per sottolineare la bontà o la scarsezza delle navi a disposizione nell’evento, e come in ogni rerun ci saranno nuove navi.

Per coloro i quali vivono questo evento per la prima volta, ricordatevi che la Amagi rimane una delle navi più forti del gioco, soprattutto in PvP, come potete vedere nella tier list, altra nave notabile è la versione battleship della Kaga. Per quanto riguarda le navi rimanenti (Makinami, Ashigara, Naka e Hatakaze), potete anche dimenticarvele salvo preferenze particolari. Passando invece alle nuove navi introdotte con il rerun, vediamole nel dettaglio, sperando di offrire un punto di vista utile all’uomo della strada.

Azur Lane Crimson Echoes Amagi
Ho aspettato tanto tempo questo momento.
  • Tosa, nuova Battleship SR ovviamente appartenete l Sakura Empire. La Tosa pota un kit abbastanza nuovo e particolare: tre barrage. La prima quella principale definisce il ruolo della Tosa come perfetta per le flotte da mob clear, e le permette di non essere nel osto delle flagship. Le altre due barrage, quella difensiva e di supporto giocano un ruolo minore nel kit. Quella difensiva risalta su quella di supporto, che è abbastanza inutile ma interessante a livello di gameplay. Questa barrage difensiva la rende abbastanza carina da usare nelle mappe avanzate. Nel complesso direi un miglioramento su tutta la linea rispetto alla nave sorella (Kaga BB). La potete ottenere tramite la costruzione dedicata all’evento.
  • Hanazuki, nuova Destroyer Sakura. Una di quelle navi di cui è meglio non parlare. La potete usare? si. I risultati saranno soddisfacenti? Direi di no. La potete ottenere tramite la costruzione dedicata all’evento.
  • Naganami, altra Destroyer Sakura che va a completare le nuove navi disponibili in questa rerun dell’event. Una nuker per le mappe siren. C’è di meglio, ma comunque non è malaccio. Il suo ruolo è abbastanza limitato però. La potete ottenere tramite la costruzione dedicata all’evento.
  • Little Renown, Battlecruiser, appartenente al mini-evento Little Royal Knight che ci regala questa versione loli della Renown. Ricopre un ruolo molto simile a quello della Gangut, rimanendo di poco peggio. Può essere buffata ovviamente dai forti buff di fazione, ma fuori dalle mappe di livello basso è abbastanza inutile. Meglio della controparte cresciuta. La ottenete raggiungendo 1000 trust nell’evento Little Royal Knight
  • Isuzu Retrofit. Il duo punto di forza è l’anti aerea, quasi come la San Diego Retrofittata, ma niente sigaro. La nave a cui puntare nel caso in cui vi foste persi l’evento per retrofittare la Sandy. Come la San Diego utile nei capitoli avanzati e in quelli con un’ alta presenza di carrier. La ottenete tamite la mappa 7-3.

    Azur Lane Crimson Echoes Tosa
    La sorella maggiore della Kaga Battleship.

Io intanto vi dico che mentre scrivevo questo articolo la Amagi mi ha benedetto con la sua apparizione e al momento mi manca solo la Naganami per completare il roster. Spero la fortuna vi sorrida, questo conclude questo speciale su Crimson Echoes ci vediamo al prossimo evento!

Rednek - Biografia

Avatar
C'e' poco da dire, chi non sceglie Charmander come starter chiede arroganza, chi fa l'ingegnere su Guns of Icarus chiede arroganza, i programmatori di Asmandez pretendono che l'arroganza si abbatta su di loro. Non ho detto nulla di me stesso o forse, perche' mi arrogo il diritto di non farlo.

Commenta questo articolo!