Microsoft: E3 2018 Briefing

il nostro recap della conferenza

Pubblicato il 11/06/18 da Michael Maneia
speciale
pixelflood.it

Sarò sincero, negli ultimi anni le conferenze Microsoft in quel di Los Angeles non mi hanno entusiasmato troppo. Quest’anno però, per quanto ai ragazzi appassionati di finestre non sia ancora chiarissimo il concetto di esclusiva applicato al mondo del console gaming, la conferenza all’E3 2018 pare abbia toccato i punti giusti. Trailer su trailer si sono susseguiti senza (o quasi) tempi morti, molti brand si sono mostrati dopo anni nascosti nell’ombra e nuove IP hanno fatto capolino, andiamo a vedere tutto nel dettaglio.

Le esclusive:

Ciò che ci interessa principalmente è senza dubbio ciò che Microsoft andrà ad aggiungere alla libreria di titoli First Party della sua scatolotta nera (e Windows 10 incluso).

343 Industries riporta dopo anni d’assenza il franchise di Halo su PC con Halo Infinite, nuova avventura di Master Chief in arrivo sia su Windows 10 che su Xbox One. Sviluppata sul nuovo motore Slipspace, del gioco si sa ancora poco, in quanto si è mostrato in un teaser senza sequenze di gameplay.

Si passa poi a Ori and the Will of the Wisps, sequel del bellissimo metroidvania uscito qualche anno fa. Il sequel sembra mantenere la dinamicità del primo capitolo e il suo stile caratteristico, migliorando ulteriormente il tutto con una veste grafica ancora più curata e nuove abilità.

Crackdown 3 si mostra di nuovo in tutta la sua furia distruttiva. In un trailer accompagnato dalla voce dell’attore Terry Crews possiamo vedere la caoticità del titolo, in un delirio di esplosioni, veicoli trasformabili e neon. Sarà disponibile il prossimo febbraio 2019.

Gli appassionati di motori potranno mettersi alla guida di vari bolidi in Forza Horizon 4, in uscita il 2 ottobre 2018. Potremmo esplorare un open world condiviso con altri giocatori online ambientato in Gran Bretagna, e vedremo le stagioni susseguirsi.

I bucanieri torneranno a solcare i mari con i due aggiornamenti previsti di Sea of Thieves: a luglio, Cursed Sails aggiungerà nuove navi pirata mentre a settembre, Forsaken Shores svelerà una nuova e pericolosa parte del mondo.

Black Desert Online, l’mmorpg coreano che mischia il classico sistema dei giochi di ruolo online a un sistema di combo più simile agli action puri, arriva per la prima volta su console proprio su Xbox One.

Nel mentre Playerunknown’s Battlegrounds porterà su Xbox One due nuove mappe (Sanhok, una mappa di piccole dimensioni ma ricca d’azione ispirata alle isole dell’Oceano Pacifico sudorientale, e una mappa coperta di neve attualmente in fase di sviluppo) e la nuova modalità War Mode alla fine di questa estate.

Per finire la carrellata di esclusive in grande stile, per i fan di Gears of War Microsoft annuncia tre progetti: si comincia con Gears POP!, gioco mobile che combina l’universo di GoW con le statuette Funko POP! in uscita nel 2019.

Il secondo gioco è Gears Tactics, il primo gioco di Gears of War disponibile solo ed esclusivamente su PC. Si tratta di uno strategico fortemente ispirato alle meccaniche classiche della serie Xcom, con l’azione sopra le righe di Gears.

Ultimo ma non meno importante è l’annuncio del nuovo capitolo della serie principale, Gears 5, il quale potrà essere giocato in coop locale o online con un amico e sarà disponibile dal 2019 su Xbox One e Windows, ma soprattutto sarà incluso in Xbox game pass sin dal day one.

In chiusura, vi lasciamo con il teaser trailer del prossimo gioco di Rare: preparatevi, i rospi stanno tornando.

I multipiattaforma:

Molto probabilmente rivedremo alcuni di questi giochi anche durante le prossime conferenze, ma è innegabile che molti di questi abbiano contribuito a rendere la conferenza Microsoft una delle più godibili di questi ultimi anni.

Si passa da giochi già visti come Battlefield V, Fallout 76, We happy few, Metro Exodus, Nier: Automata, Kingdom Hearts III (now with Frozen, per la gioia delle bimbe di tutto il mondo) e Tunic, dei quali potrete vederne i vari trailer nella playlist qui sotto.

Ma la ciccia della conferenza sta tutta nelle grosse novità, partendo da Sekiro: Shadows Die Twice. Il misterioso gioco di From Software (prodotto da Activision) annunciato mesi fa da un enigmatico teaser ora si mostra in tutto il suo splendore nippo-medievale come un souls-like a tema ronin. Il gioco sarà disponibile all’acquisto nei primi mesi del 2019.

Seconda novità di spessore, ritorno atteso da molti e vociferato per mesi, Devil May Cry 5 è finalmente ufficiale: torna l’universo “classico” della saga, con Nero e Dante più pronti che mai a prendere a calci i demoni (anche se il secondo lo si vede solo a fine trailer). Potrete mettere le mani sul nuovo capitolo della saga Capcom in primavera.

Chris Avellone ha presentato sul palco Dying Light 2, dove le abilità di parkour e le più brutali capacità di combattimento sono le uniche possibilità per nuotare nell’oscurità ed emergerne vivi. I giocatori si troveranno a dover prendere decisioni moralmente discutibili, dar forma alla trasformazione della città e, infine, decidere il proprio fato.

In arrivo anche un DLC per Cuphead, The Delicious Last Course, che andrà ad aggiungere una nuova isola, nuovi boss, nuove abilità e un ulteriore personaggio giocabile.

Per i weeb come il sottoscritto, la saga Jump va avanti e a differenza della maggior parte dei titoli passati arriva anche in occidente. Jump Force è un picchiaduro arena 3v3 nel quale Eroi e Cattivi degli anime e manga più famosi si prenderanno a schiaffi in location del mondo reale (come Times Square oppure il ghiacciaio del Cervino).

Square Enix non ha solo Nier e Kingdom Hearts III nella manica, ma anche altri titoli: Just Cause 4, Shadows of the Tomb Raider e The Awesome Adventures of Captain Spirit (ambientato nel mondo di Life is Strange) sono stati mostrati durante la conferenza.

Per il decimo anniversario, Tales of Vesperia ritorna in una Definitive Edition rimasterizzata, piena di novità e contenuti disponibili solo nella versione originale giapponese e mai arrivati in occidente.

Vengono anche confermate le voci riguardanti Tom Clancy’s: the Division 2. Ambientato a Washington D.C., l’open world online di Ubisoft si mostra in un trailer gameplay. Al momento, ambientazione a parte, non sembra tanto diverso dal primo capitolo, dovremo aspettare la conferenza Ubisoft per saperne di più.

E per finire, in grande stile, eccolo: Cyberpunk 2077 esiste e si mette in mostra con un trailer. Nelle vesti di V, un hitman in ascesa, che ha appena ottenuto il suo primo vero contratto, i giocatori inizieranno il proprio percorso per diventare una leggenda urbana in un mondo di guerrieri cibernetici, netrunner tecnologici e lifehacker aziendali.

E così si chiude il nostro recap della conferenza Microsoft. Ora vediamo come Sony e Nintendo controbatteranno il fiume di novità uscito in questa serata tinta di verde Xbox.

Aymeric - Biografia

Michael Maneia
Nato tra le risaie, cresciuto a console e jrpg, per poi convertirsi al PC. I videogiochi han avuto un tale peso sulla sua vita che li ha fatti diventare il suo lavoro.