Pagina di trillo81

È passato da Basketball per Atari 2600 al 4k Hdr in soli 36 anni. Crede che il gioco più bello sia sempre quello che deve ancora iniziare, ed è fermamente convinto che, come tutte le tendenze transitorie del web, le biografie in terza persona siano destinate a sparire. Aiutatelo ad azzeccare questa profezia iniziando col non leggere la sua.

Tutti i post di trillo81

recensione

Hob – Un guanto salverà il mondo

Nata dalle ceneri di Blizzard North e Flagship Studios nel 2008, Runic Games con Hob punta alla definitiva ascesa al pantheon degli sviluppatori indipendenti, forte anche del buon successo di pubblico e critica ottenuto con l’accoppiata di dungeon…

Press start
recensione

Pankapu – Tra il sogno e l’incubo

Pankapu ha attirato la mia attenzione fin dall’annuncio della sua campagna Kickstarter (lanciata nell’ormai lontano ottobre 2015), la quale ha raccolto ben 53.120€ a fronte dei 40.000 richiesti inizialmente. La sua bellissima grafica 2D, unita a…

Press start
recensione

Pyre – Un viaggio verso la libertà

Non si può scrivere di Pyre senza contestualizzarlo nella produzione di Supergiant Games. Questa piccola software house, il cui nucleo è composto da soli 12 elementi, ha finora rilasciato tre giochi: Bastion (2011), Transistor (2014)…

Press start